Pannelli radianti a Pavimento



pannelli-radianti-pavimento

l pannelli radianti a pavimento rappresentano un sistema di riscaldamento efficiente e a basso impatto ecologico. Non si tratta di un0 invenzione dei giorni nostri, ma di una normale evoluzione di una semplice tecnica utilizzata da secoli.

Per spiegare il funzionamento partiamo prima da un concetto:=&0=&. Ricordate che nel frigorifero i cibi che hanno bisogno di più freddo, come la carne, si mettono in basso? Viceversa nelle nostre case se proviamo a misurare la temperatura in prossimità del soffitto e quella che c’è sul pavimento noteremo che la prima è più alta di almeno 2-3 gradi.

E’ un male perchè abbiamo bisogno di maggior calore negli arti inferiori, mentre la testa necessità di più “fresco” (ad esempio quello che accade la notte quando dormiamo sotto le coperte con il capo di fuori sul cuscino).

I pannelli radianti sfruttano appieno il fenomeno perchè fanno partire il calore dal basso, dal pavimento. Come dicevamo anche in antichità si progettavano case in tal senso. Si facevano passare le condutture dei camini sulle pareti invece che sul pavimento, in questo modo di riusciva a scaldare le mura della casa rendendo confortevole l’abitato. Oppure si creavano dei focolari circondati da pietre a dei piani mezzanini che si trovavano sotto la casa per riscaldare l’abitato superiore. Al giorno d’oggi i pannelli radianti si servono della tecnologia moderna per spingere l’acqua calda attraverso la serpentina dei tubi installata sotto al pavimento della casa.

Funzionamento pannelli radianti a pavimento

Innanzitutto deve essere demolito il pavimento (anche se ci sono delle soluzioni che permettono di poggiare dei pannelli sopra una struttura esistente), un’installazione del genere avviene quindi nell’ ambito di una ristrutturazione della casa. Gli installatori stendono la serpentina di tubi per tutta l’abitazione, incassandoli in un sistema isolante composto da strutture in polietilene espanso. Gli stessi tubi sono in polietilene o alcune volte fatti in rame o acciaio. All’interno dei tubi scorre acqua e glicole propilenico, quest’ultimo serve per non far ghiacciare. L’acqua è scaldata da una caldaia a gas metano, anche se poi possiamo utilizzare anche i pannelli solari termici  o qualsiasi altro tipo di combustibile, comprese le biomasse. Una pompa idraulica manda l’acqua calda nel circuito e il calore si diffonderà per diffusione attraverso il massetto ed il pavimento. Ovviamente il massetto che ricoprirà l’impianto dovrà essere poco spesso mentre sono supportati quasi tutti i tipi di pavimento, compreso gres e parquet, purchè sia flottante e non fisso, il legno tende a muoversi con il calore.

Riscaldamento a pavimento con pannelli solari

Abbiamo più volte parlato del sistema di riscaldamento a pavimento, ormai avete ben capito di che si tratta. Il suo funzionamento è noto. Ora pensiamo ai pannelli solari. Anche questo argomento è stato sviscerato, sappiamo come possiamo avere acqua calda con il sole. Adesso pensiamo di unire le due tecnologie, che cosa avremo? Riscaldamento a pannelli radianti con collettore solare termico. Cosa significa in pratica? Riscaldamento gratuito, senza pagare un centesimo di euro sulla bolletta del gas. Cerchiamo di capirne di più. Leggi di piú

Certificato Energetico Come Realizzarlo e Quanto Costa



Si chiama Ape, o Attestato di prestazione energetica o Certificato Energetico e si tratta di quel documento – introdotto dalla Direttiva Europea 2010/31 /UE e recepito anche in Italia con tre decreti ministeriali pubblicati nella Gazzetta Ufficiale  n. 162 del 15 luglio 2015, come negli altri Stati comunitari , che serve a informare gli utenti su quali siano i consumi di una casa o edificio.

Obbligo Certificato energetico

L’Attestato di prestazione energetica è un adempimento necessario per chiunque voglia vendere o affittare uno stabile (sia esso un singolo appartamento oppure un intero fabbricato, nuovo, ristrutturato o già esistente). In mancanza di questo documento le parti rischiano multe fino a 4000 euro per appartamenti in affitto e fino  18000 per atti notarili di compravendita. Leggi di piú

Boiler Elettrico Quale Scegliere e i Prezzi



Sappiamo tutti che un boiler elettrico non è la migliore soluzione dal punto di vista energetico. E’ chiaro il perchè: per scaldare l’acqua calda, la serpentina all’ interno del serbatoio deve essere sempre accesa e quindi consumerà energia elettrica. Soprattutto non poca visto che i boiler elettrici ne assorbono molta. Ad ogni modo un boiler elettrico tipo in classe B costa circa 100 euro scarsi.

Ci sono delle situazioni in cui però in cui il montaggio di uno scaldabagno elettrico è l’unica soluzione possibile ed inevitabile. Pensiamo ad esempio a quelli che si usano sotto il lavello della cucina, piccoli e funzionali. Oppure pensiamo ad una casa in cui non è possibile installare una caldaia internamente e nemmeno esternamente. Leggi di piú

Pannelli Solari Termici per riscaldare la Casa



I pannelli solari termici possono essere utilizzati anche per riscaldare la casa come alternativa ai termosifoni se installati insieme al riscaldamento a pavimento radiante o a soffitto.

Non solo quindi generazione di acqua calda ad uso sanitario (doccia, bagno ecc.), ma vera e propria produzione di calore per l’appartamento per poter abbattere le spese della bolletta del gas portandole quasi a zero.

Solare termico per riscaldamento termosifoni: è incredibilmente vantaggioso, ma la tecnologia da usare per la realizzazione di un impianto di pannelli solari riscaldamento termosifoni è quella degli heat pipe, ovvero pannelli solari sottovuoto che assorbono molto piú calore, soprattutto nelle giornate invernali nuvolose e con poca luce. Leggi di piú

Pannelli Solari Termici Dimensionamento



Una delle domande più ricorrenti tra coloro che intendono installare un impianto con pannelli solari termici per la produzione di acqua calda riguarda il dimensionamento.

Ovvero: quanto dovranno essere grandi i moduli dei pannelli solari , ovvero il collettore, per le esigenze delle abitazione? Cerchiamo di rispondere partendo prima da una domanda, si tratta soltanto di produzione di acqua calda per uso sanitario, oppure i pannelli verranno utilizzati anche per il riscaldamento della casa? Ci sarà anche un serbatoio per la conservazione dell’ acqua calda? Leggi di piú