Gli Incentivi dei Pannelli Solari Termici per il 2019 con il Conto Termico



Grazie al d.m.del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’ Ambiente dello scorso 28 dicembre 2012 anche per le installazioni di pannelli solari termici ci sono degli incentivi del cosiddetto “conto termico” che varranno a partire dal 2013 e proseguiranno anche per il 2014 ed anni successivi , 2018, fino all’ esaurimento dei fondi(leggete l’aggiornamento del 9 aprile 2013 in PDF a fondo articolo) .

Leggi anche: quanto costa un pannello solare

Similmente a quello che avviene per il conto energia (i fondi della quinta edizione si sono esauriti a luglio 2013), con la produzione di corrente elettrica da fotovoltaico, chi installa collettori solari potrà avere una remunerazione specifica erogata direttamente dal Gse. Insomma la convenienza dei pannelli fotovoltaici c’è, quella del solare termico pure.

incentivi solare termicoNon si tratta delle detrazioni fiscali del 55%, poi passate al 36% (al momento ci sono quelle del 50% per l’installazione dei pannelli fotovoltaici fino al 31 dicembre 2017), ma di veri e propri guadagni. Nella fattispecie, per i pannelli solari termici, anche in quelli con sistemi di solar cooling (raffrescamento), gli incentivi valgono 2 anni (20 anni quelli dei pannelli fotovoltaici) e vengono calcolati in maniera semplice a seconda della superficie del collettore solare stesso, ad esempio un impianto che abbia dei pannelli da 10 mq in totale ottiene circa 3400 euro in 2 anni.

Gli incentivi possono essere richiesti sia da amministrazioni pubbliche sia da condomini e privati per pannelli solari termici fino a 50 mq di superficie.

Il Conto Termico prevede incentivi che variano dal 40% al 65% della spesa sostenuta.
Nello specifico:

  • fino al 65% per la demolizione e ricostruzione di edifici a energia quasi zero (nZEB);
  • fino al 40% per gli interventi di isolamento delle pareti e coperture, per la sostituzione di chiusure finestrate con altre più efficienti, per l’installazione di schermature solari, per la sostituzione dei corpi illuminanti, per l’installazione di tecnologie di building automation e per la sostituzione di caldaie tradizionali con caldaie a condensazione;
  • fino al 50% per gli interventi di isolamento termico nelle zone climatiche E/F e fino al 55% nel caso di isolamento termico e sostituzione delle chiusure finestrate, se abbinati ad altro impianto (caldaia a condensazione, pompe di calore, solare termico);
  • fino al 65% per la sostituzione di impianti tradizionali con impianti a pompe di calore, caldaie e apparecchi a biomassa, sistemi ibridi a pompe di calore e impianti solari termici.

Inoltre il Conto Termico è cumulabile con altri incentivi di natura non statale e nell’ambito degli interventi precedentemente indicati. Finanzia inoltre il 100% delle spese per la Diagnosi Energetica e per l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) per le PA (e le ESCO che operano per loro conto) e il 50% per i soggetti privati e le cooperative di abitanti e quelle sociali.

Il nuovo conto termico però non si ferma solo ai collettori solari. Sono previsti nuovi incentivi anche per caldaie a biomassa solida, a pellets, solare termico a concentrazione,  stufe e termocamini in pellets o legno, pompe di calore elettriche o geotermiche, strutture per l’isolamento termico di pareti, pavimenti o tetti.

Per usufruire degli incentivi i pannelli solari devono:
-avere una garanzia almeno di 5 anni (per le parti elettroniche e per gli accessori bastano 2 anni);
-dotati di certificazione solar keymark;
-soltanto per pannelli con solar cooling, il rapporto tra i metri quadrati di superficie solare lorda e la potenza frigorifera deve essere maggiore di 2. Per le macchine frigorifere DEC devono essere installati almeno 8 metri quadrati di collettori solari per ogni 1000 mc/ora di aria trattata.
-avere installate  valvole termostatiche a bassa inerzia termica (o altra regolazione di tipo modulante agente sulla portata) su tutti i corpi scaldanti ad esclusione dei locali in cui è installata una centralina di termoregolazione che agisce sull’intero impianto.

Per godere degli incentivi i pannelli solari termici devono essere installati su edifici esistenti mentre per il solar cooling gli interventi possono esser realizzati anche su edifici nuovi.

Il decreto completo del conto termico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *