Come Scegliere i Pannelli Solari Termici

I pannelli solari termici sono lo strumento piú utile ed economico per produrre acqua calda per la casa. Il funzionamento è semplicissimo e anche se la tecnologia ha portato a delle piccole innovazioni e migliorie, di base può essere spiegato in poche parole: un tubo pieno d’acqua che viene lasciato al sole e che si scalda.

Avete mai provato a lasciare una bottiglia di plastica al sole, magari dipinta di nero? Provate a ad aprire il tappo dopo un paio d’ore di esposizione, l’acqua sarà bollente. Il principio è proprio questo. Oggi vi guideremo nella scelta dei pannelli solari termici dandovi i consigli giusti per il vostro impianto, come deve essere fatto, come va installato ed il prezzo giusto da spendere.

pannelli_solari_piani

Come funzionano i Pannelli Solari Termici

Un collettore solare termico ( fatto da pannelli piani o in tubi sottovuoto) è installato sul tetto della vostra casa. All’interno del collettore scorre l’acqua calda spinta all’ interno di un serbatoio coibentato che ha il compito di stoccarla e non disperdere il calore conservato. L’acqua calda è quindi disponibile per l’utilizzo in casa. miscelata con quella fredda può essere usata per docce, per il lavabo, per la cucina ecc. L’acqua usata viene sostituita nel circuito da quella nuova fredda nuovamente riscaldata dal sole ed il processo ricomincia.

Dove si installano i Collettori Solari

Per massimizzare le prestazioni dal proprio impianto, il collettore deve essere collocato su una superficie esposta a sud , con una inclinazione di 45 gradi verso il sole, senza ombreggiamenti. Anche una superficie piana o untetto esposto a sud-est o sud-ovest fornisce una buona resa e produzione di acqua calda.

Il dimensionamento dei Pannelli Solari

un sistema solare termico non occupa molto spazio, a differenza di quello che accade con il fotovoltaico. Un collettore utile per una famiglia di 4 persone ha bisogno di 2 mq di spazio, se utilizziamo i pannelli heatpipe anche qualcosa di meno. Il serbatoio, ove installato, è montato sopra la struttura con staffe o direttamente su tetto. Vedi l’articolo riguardante quanto spazio occupa un impianto solare termico.

heat_pipe

Circolazione Forzata o Naturale

parliamo di impianto solare a circolazione naturale quando l’acqua calda scende dal tetto posto in alto verso la casa in basso grazie alla gravità. Se invece l’impianto si trova sotto o allo stesso livello della casa avremo bisogno di un sistema con pompe elettriche che spingano l’acqua, impianto solare a circolazione forzata.

Pannelli Solari Prezzi

dipende dall’impianto scelto. Con collettore a pannelli piani e serbatoio da 250 litri, a circolazione naturale spendiamo circa 1500 euro. Se invece optiamo per un sistema heatpipe ad altre prestazioni, che può fornire acqua calda anche in pieno inverno con serbatoio dotato di resistenza elettrica che scaldi l’acqua quando va sotto una soglia, ci vogliono circa 2500 euro. Se vogliamo utilizzare una caldaia a gas che scaldi l’acqua quando fa molto freddo, quando il sole non è sufficiente, dobbiamo aggiungere circa 1500 euro. Ricordiamo che grazie alle detrazioni fiscali possiamo risparmiare il 50%.

Pannelli Solari Termici per il Riscaldamento

l’acqua calda può essere utilizzata non soltanto per utilizzo sanitario, ma anche per riscaldare la nostra casa. Il sistema che si usa è quello a pannelli radianti. In questo caso bisogna stendere sotto al pavimento una tubazione a serpentina in cui scorrerà l’acqua. E’ sufficiente l’utilizzo di acqua a 35 gradi per avere in casa 19-20 gradi distribuiti uniformemente grazie al riscaldamento a pavimento. Un risparmio in bolletta dell’ 80% rispetto al classico riscaldamento con i termosifoni alimentati da caldaia a gas.

impiantosolare_tetto

I modelli Sottovuoto

Ci sono due tipi principali di collettori solari termici: quelli piani e sotto vuoto (heatpipe) . I primi sono composti da una “scatola” coperta da un vetro assorbente all’interno dei quali ci sono i tubi piani connessi tra loro.  Il collettore assorbe il calore dal sole che viene trasferito ai tubi in cui scorre l’acqua fredda che verrà riscaldata  .

Si tratta di sistemi di lunga durata, economici e robusti. I tubi sottovuoto sono tubi di vetro messi uno dentro l’altro in cui si crea un vuoto dentro di loro. Il vuoto consente una migliore conduzione di alore e quindi piú efficienza. Questo sistema è piú costoso, piú fragile, ma consente di produrre acqua calda anche in inverno e con poca insolazione.

Solare e Fotovoltaico Insieme

si chiama impianto solare ibrido perchè con un unico sistema produciamo acqua calda e corrente elettrica. Ovviamente dobbiamo avere un grande spazio a disposizione. Per un impianto da 3 Kwp ci vorranno almeno 25 mq, ma risparmiamo qualcosa perche la parte dedicata al solare, quella che si occupa della produzione di acqua calda, è integrata nel sistema. I tubi piani o sottovuoto infatti sono adiacenti ai moduli solari che contribuiscono anche a raffreddare nelle caldi giornate estive rendendoli anche piú performanti.

Qual è l’aspettativa di vita di un impianto solare termico?

I pannelli piani sono dotati normalmente di una garanzia di 5 anni sul funzionamento del prodotto, ma possiamo prevedere una speranza di vita anche di 25 -30 anni. Quale è la manutenzione necessaria per un impianto solare termico?

La manutenzione richiesta è minima. Si consiglia di monitorare la pressione dell’impianto almeno ogni 1-2 anni solo per assicurarsi che il sistema sia in grado di lavorare al meglio. Il liquido acqua / antigelo che circola all’interno del sistema avrà bisogno di essere sostituito ad intervalli di cinque anni.
I collettori solari non richiedono alcuna pulizia poiché si lavano da soli grazie alla pioggia.

Ho Bisogno di permessi per installare un impianto solare

dipende dal vostro comune, vi consigliamo di verificare presso l’ufficio tecnico. Ad ogni modo basta una DIA (dichiarazione inizio attività) o meglio SCIA, se non si riceve parere contrario entro 30 giorni, si può iniziare con l’installazione. Diverso il problema se abbiamo un vincolo paesaggistico o storico che insiste nella nostra zona. In quel caso ci vuole anche l’autorizzazione della Soprintendenza. Se lo spazio dove montiamo i collettori è condominiale ci vuole il consenso dell’ assemblea.

3 commenti

  • Devo installare un impianto solare termico per acqua calda e riscaldamento. vorrei essere consigliato sulla scelta tra pannelli solari sottovuoto o piani. Abito in sicilia in un paese di montagna H. 800 mt.

    • Giacomo è un po’ difficile risponderti così. Se non hai problemi economici è chiaro che i collettori sottovuoto performano di piú e nel caso ti interessi produrre acqua calda per riscaldamento sono in pratica d’obbligo. In Inverno, anche se sei in Sicilia, ad una quota di quasi 1000 metri, con temperature basse non ce la faresti con i collettori piani.

  • appartamento di circa 100 mq, posto su due piani, ubicatom sul mare del gargano e dotato di impianto di riscaldamento a pavimento e caldaia a condensazione. vorrei installare un impianto solare termico che dia acqua calda sanitaria e, se possibile, ” aiuti ” l’impianto di riscaldamento. impianto naturale o a circolazione forzata ? per una famiglia media quanti pannelli ? costi approssimativi ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *